Gli uomini più ricchi al mondo: chi sono e cosa fanno

uomini-ricchiOgni anno la graduatoria che mette in fila gli uomini più ricchi al mondo è una fra le più attese, per curiosare e scoprire chi si è ulteriormente arricchito e chi invece si è “impoverito” rispetto al recente passato. Di anno in anno i nomi sono quasi sempre gli stessi e pure nel 2016 è cambiato poco nelle gerarchie dei ricconi del pianeta, di cui la quasi totalità proviene dagli Stati Uniti, la terra delle opportunità ma anche Paese nel quale la forbice fra ricchi e poveri è sempre stata molto ampia (e tale sta diventando anche in Europa).

Bill Gates sempre in vetta

Poche sorprese in testa alla classifica degli uomini più facoltosi al mondo: Bill Gates, proprietario di Microsoft, è una costante nelle posizioni di vertice della graduatoria anche se nel 2016 ha dovuto fare i conti con una lieve flessione del proprio patrimonio, sceso da 79 a 75 miliardi di dollari. Oggi più che nella Microsoft, l’azienda di software che ha creato, il suo impegno è concentrato nella fondazione umanitaria che gestisce insieme alla moglie Melinda. Da quasi dieci anni non è più amministratore delegato della società da lui fondata, ormai punto di riferimento nel mercato informatico.

L’ascesa di mister Zara

Al secondo posto della classifica dei ricconi troviamo uno dei pochi non americani: Amancio Ortega, proprietario spagnolo del marchio di abbigliamento Zara, che ha visto negli ultimi anni il proprio patrimonio lievitare a dismisura, fino a raggiungere i 67 miliardi di dollari. Un’ascesa vertiginosa la sua, soprattutto negli ultimi anni: prima del 2010, infatti, Ortega era ben lontano dalla top ten. Sul gradino del podio più basso un’altra habitué di questa classifica, ovvero Warren Buffet, considerato un mago degli investimenti finanziari, con un patrimonio di poco inferiore ai 61 miliardi di dollari. Considerato una leggenda, ha fatto la sua fortuna partendo dalla “Berkshire Hathaway” e rilevando nel tempo aziende in difficoltà per poi rilanciarle.

Il declino di Carlos Slim

Solamente tre anni fa era Carlos Slim l’uomo più ricco del pianeta, oggi invece il magnate messicano delle telecomunicazioni è scivolato al quarto posto con un patrimonio di “soli” 50 miliardi di dollari. Un anno fa la sua ricchezza superava i 77 miliardi di dollari: come ha fatto a perderne quasi 30 in appena dodici mesi? La causa va ricercata nelle difficoltà dei mercati finanziari ed in particolare in quelle dell'”America Movil”, compagnia telefonica fra le più importanti al mondo di cui Slim è a capo. Il crollo delle azioni della società è costato al magnate messicano 27 miliardi di dollari, una cifra che supera l’economia dell’Honduras.

Fate largo a Jeff Bezos e Mark Zuckerberg

Nella top ten del 2016 degli uomini più ricchi del pianeta ci sono anche delle new entry: si tratta di Jeff Bezos, imprenditore americano, che si piazza al quinto posto grazie al successo della sua creatura, la ben nota Amazon. Il suo patrimonio è stimato in oltre 45 miliardi di dollari e gli ha permesso una rapida scalata nella graduatoria dei ricconi. Quasi a braccetto con Bezos anche l’altra new entry, Mark Zuckerberg, il più giovane multi-miliardario al mondo. L’ideatore di Facebook può vantare infatti un patrimonio di poco inferiore ai 45 miliardi di dollari ed è l’unico al di sotto dei 35 anni nella top ten. La rapida ascesa di Bezos e Zuckerberg ha fatto perdere posizioni a Larry Ellison, imprenditore ed informatico statunitense, cofondatore della Oracle che gli ha consentito di costruire un patrimonio di 43,5 miliardi di dollari e di posizionarsi al settimo posto nella classifica dei più ricchi al mondo.

 

E voi, quali metodi per come guadagnare pensate saranno il futuro?

Comments are closed.